Lo Sci club Tersiva

Gli sport invernali a Fénis negli anni '50-'60

Non possiamo iniziare la nostra storia senza accennare a quello che rappresentarono negli anni '50 -'60 gli sport della neve per la comunità di Fénis. Come la tradizione ci riporta, era principalmente lo sport dello slittino a mettere in competizione tra loro gli abitanti dei paesi dell'envers, i comuni situati sulla destra orografica della Dora Baltea nella parte centrale della Valle d'Aosta (Pontey, Chambave, Fénis, Saint-Marcel, Brissogne, Pollein).

Usato abitualmente come mezzo di trasporto dagli abitanti delle frazioni alte durante i mesi invernali per scendere a fondo valle per i rifornimenti giornalieri, lo slittino divenne ben presto un mezzo per una sfida personale, una scommessa tra amici per chi impiegava il minor tempo nel trasportare a valle il legname. Il passo per giungere ad una vera competizione fu breve, grazie all'interessamento di Giuseppe Brunier, l'Unione Sportiva Fénis dell'allora presidente Napoleone Borettaz, organizzò il 1 febbraio 1953 una gara di slittino tradizionale, denominata 1º Trofeo Val Clavalité che si svolse lungo la mulattiera che collegava la frazione Morhetta, posta a quota 1241, alla frazione Perron, posta a quota 580 metri.

Sul percorso, che aveva una lunghezza di 3.600 metri, si cimentarono atleti d'ambo i sessi, incitati ed applauditi da un folto gruppo d'appassionati spettatori. La vittoria in campo maschile andò a Marcello Vigon che concluse la sua prova nel tempo di 12'41", relegando al secondo posto, con un ritardo di 7 secondi Albino Voyat; la terza piazza, attardato di 34 secondi, se l'aggiudicò Vigon Pierino. In campo femminile a trionfare fu Adelina Cerise che fece registrare un tempo di 13'32", che le permise di lasciarsi alle spalle numerosi atleti di sesso maschile.

Le basi per un movimento sportivo organizzato erano state poste, ma dovettero trascorrere quasi due anni, prima che un gruppo d'appassionati sportivi di Fénis fondasse, il 16 dicembre 1954, una società sportiva di Fénis denominata "Sci Club Fénis San Giuliano" che aveva come suo principale intento quello di svolgere attività nel settore degli sport invernali.

Alla presidenza del sodalizio fu eletto Giuseppe Bonichon che rimase in carica per quattro anni; nel 1959 fu eletto presidente Albino Voyat al quale succedette nel 1964 Riccardo Chatrian. Dal 3 febbraio 1955, data della prima affiliazione dello Sci Club alla F.I.S.I., furono organizzate regolarmente gare di slittino tradizionale, le quali ottennero un gran successo di partecipazione coinvolgendo l'intera comunità di Fénis ma rimasero purtroppo limitate, nonostante tanto impegno e volontà da parte di un gruppo d'appassionati, alla comunità stessa e a qualche paese limitrofo.

La mancanza di una persona guida, un leggero calo d'interesse e la difficoltà di trovare persone disponibili, furono le principali cause che, al termine della stagione agonistica 1966/67, portarono allo scioglimento dello Sci Club che nel frattempo aveva assunto la denominazione di SCI CLUB TERSIVA. Tale decisione era stata presa dall'assemblea tenutasi il 12 novembre 1965, con la motivazione che il nome "Tersiva" rispondeva maggiormente ad identificare il Comune di Fénis di quanto lo potesse fare il pur rispettato monte San Giuliano.

Nel corso dei mesi successivi, la mancanza di un punto di riferimento per le attività sportive invernali nel paese e di un punto di riferimento per i giovani che intendevano praticare tali attività (e si vedevano costretti ad emigrare verso altri sodalizi per poterlo fare), e al tempo stesso il ritorno nella sua Fénis di quel personaggio che risponde al nome di Giuseppe Brunier (Beppe), alimentarono in alcune persone quel "fuoco di passione" mai sopito e accrebbero il desiderio di voler costruire qualcosa di utile, consapevoli di dover superare molte difficoltà, prima fra tutte quella di trovare persone disponibili, che era stata la causa del fallimento del sodalizio precedente. Si giunse così ad una sera di tardo autunno e precisamente a sabato 16 novembre 1968.

Ricostituzione dello Sci club Tersiva

Logo dello sci club Tersiva

Dopo mesi di riunioni separate, di promesse e di speranze, era giunto il giorno delle decisioni. Verso le ore 21 di quel sabato, un gruppo di persone si ritrovò presso il "Bar Fénis" di Fénis con l'intento di ricostituire un nuovo Sci Club. La discussione non mancò certamente ma al termine della riunione, Fénis aveva nuovamente un suo Sci Club denominato SCI CLUB TERSIVA, con sede ufficiale al "Bar Fénis" di Fénis.

Dal verbale della riunione, rileviamo i nominativi delle 19 persone presenti che rifondarono lo Sci Club Tersiva: Giuseppe Brunier, Gianni Bonichon, Italo Piccot, Maurizio Vigon, Giorgio Bonichon, Gianfranco Minuzzo, Riccardo Chatrian, Giovanni Rean, Eraldo Cerise, Luigi Cerise, Gino Cuignon, Ugo Brunier, Danilo Sartoris, Carla Chenal, René Brunier, Gildo Vierin, Ada Vigon, Alida Vigon, Marco Vierin; ed i nominativi del primo Consiglio direttivo eletto: presidente: Brunier Giuseppe; vice-presidenti: Bonichon Gianni, Piccot Italo; segretario: Vigon Maurizio; cassiere: Nouchy Alessandro; consiglieri: Bonichon Giorgio, Rean Giovanni, Cerise Eraldo, Cerise Luigi, Cuignon Gino, Peretto Silvio, Minuzzo Gianfranco.

Furono inoltre assegnati i seguenti incarichi di responsabili dei settori: Albino Voyat per la discesa, Riccardo Chatrian per lo sci nordico e Ugo Brunier per lo slittino.

Il venerdì successivo fu depositata in A.S.I.V.A. la prima affiliazione del nuovo sodalizio.

Lo Sci club Tersiva oggi

Da quella data sono passati molti anni, ma l'attività dello Sci Club continua, infatti oltre ad organizzare e a seguire le squadre agonistiche di slittino e di sci nordico, propone diverse attività sportive quali: corsi di sci nordico per bambini e per adulti, corso di sci di discesa e corso di ginnastica presciistica.

Presidente attuale: Nouchy Sonia

E-mail: sciclubtersiva@hotmail.com