Ponton e Morgnetta

Partendo da Fénis in località Barche si percorre la strada carrozzabile per Clavalité fino ad Arbussayes (quota 985). Si prosegue quindi seguendo la segnavia n. 1 e 1b (per Chervaz, Margnettaz, Ponton). Dopo circa 45 minuti si giunge alla Chervaz (quota 1205), località nota per il suo passato storico (qui, infatti, si è formata la prima banda partigiana della Valle d'Aosta: la Brigata Garibaldi, capeggiata da Emile Lexert; maggiori informazioni riguardo al periodo della Resistenza sono reperibili nell'opera "Fénis, une communauté au fil de l'histoire" edito da Musumeci). L'escursione prosegue quindi lungo un sentiero agevole ma abbastanza ripido che porta ad una biforcazione:

Per Ponton (tempo complessivo h 3)
Si svolta a sinistra seguendo un tracciato pianeggiante. Dopo circa 20 minuti di cammino è possibile vedere dei ruderi risalenti ad un'antica fonderia attiva nei secoli passati. Qui avveniva la prima fusione del materiale ferroso estratto dal vallone del Ponton. Accanto a tali ruderi si trova una sorgente d'acqua utilizzata in passato per il lavaggio del materiale minerario. Proseguendo il cammino, dopo alcuni metri si svolta nuovamente a destra addentrandosi in un folto bosco. In tale tratto sono ancora visibili alcune tracce delle antiche carbonaie. Oltrepassato il bosco, dopo circa un'ora di cammino, si raggiunge l'alpe Ponton.

Per La Morgnetta (tempo complessivo h 2.30)
Giunti al bivio si prosegue per la Morgnetta seguendo il segnavia 1b. Tale località è collocata ai piedi del caratteristico Bec Corbo ed è nota per il suo passato storico legato alle lotte partigiane. Dalla Morgnetta si può decidere di tornare indietro lungo il sentiero 1b che giunge alla Cerise. Qui ci si ricongiunge alla strada carrozzabile ed in 20 minuti si ritorna nuovamente ad Arbussayes.