L'ambiente vegetale e la fauna

L'ambiente intorno al Comune di Fénis

Il paesaggio vegetale del comune di Fénis è definito da tre grandi ambiti: la piana, il versante dell'envers, con la conca di Combasse e il promontorio di Saint-Julien, e i valloni di Clavalité e Ponton.

Tuttavia, tutti e tre gli ambiti hanno in comune il fatto di avere la stessa esposizione verso nord (all'envers rispetto alla valle centrale). Il clima più rigido rispetto al versante opposto ha influenzato la vegetazione spontanea e di conseguenza l'insediamento umano. La scarsa idoneità dell'ambiente ad ospitare le colture cerealicole e il vigneto ha limitato le possibilità di sopravvivenza umana al di sopra della piana e ha quindi impedito lo sviluppo di grandi insediamenti sui versanti e in Clavalité, come è invece avvenuto all'adret. Gli ampi spazi non intensamente utilizzati dall'uomo sono stati lasciati allo sviluppo della foresta che nel territorio di Fénis si estende, con poche interruzioni, dalla base del versante della valle centrale fino a circa 2000 m di quota su una superficie di 2236 ettari, ossia sul 32,7 % del territorio comunale, valore nettamente superiore alla media regionale che è di circa il 25%.

L'uomo ha utilizzato quindi il territorio in funzione delle opportunità di sopravvivenza che poteva offrirgli: coltivando ogni appezzamento disponibile sulla piana, utilizzando le risorse del bosco e ricavando piccole radure prative sui pochi ripiani del grande versante, valorizzando le possibilità date dalla piana di Clavalité e dalle conche d'alta quota per sviluppare l'allevamento.